L'organizzazione interna

L'assemblea

L’Assemblea è composta da tutti i Confratelli, con diritto di voto riservato a quelli iscritti al Sodalizio da oltre sei mesi e con almeno sedici anni di età (questi ultimi senza diritto di elezione attiva e passiva negli organi dirigenziali fino al compimento della maggiore età.

Competenze dell'Assemblea

  • approvazione del rendiconto economico
  • approvazione relazione del Governatore sull’attività della Confraternita le questioni di carattere generale e di indirizzo programmatico
  • relazione del Collegio dei Sindaci revisori sull’andamento economico-finanziario
  • eleggere ii componenti del Magistrato, il Collegio dei Sindaci Revisori ed il Collegio dei Probiviri e nominare nella riunione che precede ogni quadriennio la Commissione Elettorale.
  • deliberare, le modifiche del presente statuto

Il magistrato

Organo di governo della confraternita per la gestione di tutte le materie non oggetto di competenza dell’assemblea. La partecipazione è a titolo di volontariato senza la ricezione di alcun compenso o rimborso.

Competenze del magistrato

  • amministrazione della Confraternita
  • conservazione della non cedibilità di beni e cose aventi carattere storico ed artistico, le carte ed i documenti di qualunque genere
  • nomina del Governatore, del Vice Governatore, del Provveditore, del Segretario e dell’Amministratore
  • norme di attuazione dello statuto e regolamenti
  • gestione dello stato giuridico e gestione dei dipendenti
  • provvedimenti disciplinari
  • predisposizione del rendiconto economico e finanziario
  • accettazione di eredità, donazioni e legati,
  • ammissione dei nuovi Confratelli
  • cura l’osservanza dello spirito religioso dell’Associazione nonché la preparazione spirituale e morale dei Confratelli
  • propone all’Assemblea le modifiche
  • istituzione di commissioni o gruppi di studio
  • autorizza il Governatore a stare in giudizio sia dinanzi agli organi giurisdizionali, amministrativi, collegi arbitrali per tutte le eventuali controversie di interesse della Confraternita
  • ammontare della quota associativa di ogni Confratello
  • propone alla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, congiuntamente al ‘Correttore, i nominativi di Confratelli per il conferimento di distinzioni al merito della carità e del servizio
  • scelta delle opere di carità da porsi in atto secondo le disponibilità e possibilità della Confraternita

Nomi e ruoli del Magistrato

  • Governatore : Stefano Del Vivo
  • Vice Governatore: Leonardo Lenzi
  • Amministratore: Enrico Della Bella
  • Provveditore: Daniele Scardigli
  • Segretaria: Grazia Pepi
  • Consigliere: Giancarlo Andolfi
  • Consigliere: Gabrielli Simone
  • Collaboratore Amministratore: Enrico Quercioli

Il governatore

Il Governatore è eletto dal Magistrato, nella sua prima riunione convocata dopo le elezioni. E' il capo della Confraternita, ne dirige e ne sorveglia le varie attività e ne ha la rappresentanza legale ed i poteri di firma. Rappresenta la Confraternita all'interno della confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia, nelle relative assemblee. La partecipazione è a titolo di volontariato senza la ricezione di alcun compenso o rimborso.

Competenze del governatore

  • vigila e tutela gli interessi e della Confraternita e controlla l'osservanza dello statuto e dei regolamenti
  • indice le riunioni di Magistrato e convoca l'Assemblea assumendone in entrambi i casi la presidenza
  • attua le deliberazioni del Magistrato;
  • firma la corrispondenza e, assieme al Segretario, le carte ed i registri sociali;
  • cura, congiuntamente con il Provveditore e l'Amministratore, la tenuta dell'inventario dei beni mobili ed immobili;
  • rapporti con la Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia
  • adotta ogni provvedimento d'urgenza
  • potrà , previa delibera del Magistrato, compiere tutte le operazioni bancarie di breve e lungo periodo che siano ritenute necessarie od utili per io svolgimento dell'attività sociale.

I governatori nella storia della confraternita di Antignano

  • 1898-1903 Michele Bizzi
  • 1903-1906 Natale Mancini
  • 1906-1909 Michele Bizzi
  • 1909-1916 Fausto Scotti
  • 1916-1917 Michele Bizzi
  • 1917-1927 Oreste Bartoli
  • 1927-1937 Bernardo Spagnoli
  • 1937-1955 Arrigo Vallebona
  • 1955-1957 Agostino Pasquali
  • 1957-1960 Arrigo Vallebona
  • 1960-1977 Manrico Pasquali
  • 1977-1981 Marcello Covezzi
  • 1981-1982 Roberto Finderle
  • 1982-1982 Alessandro Domenici
  • 1982-1983 Paolo Vinciguerra
  • 1983-1985 Roberto Finderle
  • 1985-1985 Paolo don Razzauti
  • 1985-1986 Paolo Lugetti
  • 1986-1988 Gilberto Cianci
  • 1988-1990 Paolo Berni
  • 1990-1991 Ivo Musi
  • 1991-1993 Paolo Berni
  • 1993-1998 Fabio Del Nista
  • 1998-1998 Piero Pratesi
  • 1998-2000 Fabio Del Nista
  • 2000-2000 Mauro Fiorini
  • 2000-2003 Fabio Del Nista
  • 2003-2014 Mauro Fiorini
  • 2014-2016 Emanuele Giovani
  • 2016-2017 Fabio Del Nista
  • 2017- a tutt’oggi Stefano Del Vivo

Il collegio provibirale

Composto da tre membri eletti dall’Assemblea dei Confratelli

Competenze del collegio

  • vigila sull'osservanza delle norme statutarie e dei regolamenti da parte di ogni Organo della Confraternita
  • interpreta, in caso di divergenze, le norme dello statuto e dei regolamenti, sentito il parere del Collegio Probivirale della Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia
  • decide sui ricorsi presentati dai Confratelli contro i provvedimenti disciplinari irrogati dal Magistrato nei confronti di quest’ultimi
  • convoca, qualora ne ravvisi la necessità, con richiesta scritta e motivata, il Magistrato della Confraternita
  • sostituisce l'opera dei Magistrato qualora quest'ultimo sia dimissionario o sia impedito eccezionalmente a funzionare fino alle elezioni che dovranno essere promosse non oltre un trimestre dalla data di sostituzione.

Nomi e ruoli del collegio

  • Gianluca Lenzi Presidente
  • Leonardo Terreni

Il collegio dei revisori

I! Collegio dei Sindaci Revisori è composto da tre membri eletti dall'Assemblea fra i Confratelli che dovranno essere in possesso dei necessari titoli o esperienze professionali.

Competenze del collegio dei revisori

  • verifica dei conti della Confraternita

Nomi e ruoli del collegio

  • Gianfranco Zuddas Presidente
  • Ettore Rebuffi
  • Barbara Mauri

Il correttore

L'Assistente Ecclesiastico o Correttore è nominato dai Vescovo dì Livorno. Rappresenta l'Autorità religiosa all'interno della Confraternita per le materie spirituali, religiose o di culto, Collabora per l'osservanza dello spirito religioso della Confraternita e la preparazione spirituale e morale dei Confratelli anche attraverso la promozione di corsi di formazione per i quali potrà collaborare con il "Correttore" della Confederazione Nazionale o Regionale delle Misericordie d'Italia. Tiene la direzione delle funzioni sacre e delle feste religiose.

Don Piotr Kownacki - Parroco della Chiesa Santa Lucia V.M. in Antignano Quarto Vicariato Santa Lucia, Amministratore Parrocchiale, Via Urano Sarti, 89 57128 Livorno 0586.581432

I correttori precedenti

  • 1899-1908 Mons. Palmiro Piattoli
  • 1908-1942 Mons.Giulio Melani
  • 1942-1950 Don Mario Volpe
  • 1950-1965 Don Lello Bausani
  • 1965-1982 Don Giuseppe Chilli
  • 1982-2002 Don Paolo Razzauti
  • 2002-2008 Don Pio Maioli
  • 2008-2013 Don Gustavo Riveiro
  • 2013- a tutt’oggi Don Piotr Kownacki

I confratelli

Per essere iscritti alla Confraternita occorre essere battezzati nella Chiesa Cattolica, o comunque praticare i principi morali cristiani, tenere una condotta integra, non aver riportato condanne penali passate in giudicato non appartenere ad associazioni od organismi in contrasto con i principi anzidetto. Su delibera del Magistrato possono essere accettati nella confraternita coloro che pur non professando la religione cattolica ne rispettano storia e simboli; non potranno assumere la qualifica di “Confratello” ma solo di Volontariato.
I Confratelli si impegnano a sostenere moralmente, materialmente o con la loro opera i fini istituzionali della confratenita e sono tenuti al versamento della quota associativa annuale determinata dal Magistrato, secondo la categoria di appartenenza.

I confratelli si dividono in
  • Confratelli attivi
  • Confratelli sostenitori
  • Confratelli saggi
  • Confratelli onorari
  • Confratelli San Luigini
L’iscrizione avviene su domanda da presentarsi al Magistrato. Per effetto dell’affiliazione alla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, i confratelli possono essere iscritti a più Confraternite di Misericordia.

Confratelli attivi

sono coloro che, avendo compiuto il sedicesimo anno d’età, intendono prestare la loro opera gratuitamente, accettando l'obbligo del servizio nelle opere che costituiscono il motivo ispiratore della Confraternita.

Confratelli saggi

Sono coloro che fanno parte del collegio dei Saggi e che hanno rivestito la carica di Governatore per almeno una capitolazione ed i volontari che hanno conseguito la “Stella al Merito della Carità”, per aver effettuato 30 anni di servizio attivo. Il Collegio dei Saggi è un organo consultivo al quale il Magistrato può ricorrere per pareri di contenuto organizzativo, morale e funzionale della Confraternita.

Confratelli onorari

Sono coloro che hanno assunto comportamenti meritori nei confronti della Confraternita. Sono nominati dal Magistrato ed esonerati dalla quota sociale

Confratelli San Luigini

Sono gli iscritti con età inferiore a 16 anni; possono partecipare alle attività istituzionali solo se accompagnati da un genitore o da un confratello maggiorenne della Misericordia di Antignano che esercita la funzione di tutor nei loro confronti. Comunque al compimento del 16° anno confluiranno nella categoria dei confratelli attivi, salvo loro diversa volontà.